Itali-Amish, brava gente

Una tipica famiglia Amish

Con tutto il rispetto per gli Amish, che personalmente adoro (e certe volte invidio), mi sia permesso scherzare nel titolo per portare la vostra attenzione su una notizia sconfortante che sottolinea, ancora una volta, l’arretratezza tecnologica del nostro Paese.
Da un articolo pubblicato su Punto Informatico di oggi apprendo, con un certo rammarico, che secondo le statistiche di Eurostat

quasi metà delle famiglie italiane (il 48%) non ha un PC in casa e un terzo circa delle famiglie che possiedono un PC non dispongono ancora di un collegamento Internet in casa

Fosse soltanto questo. Il problema, a quanto pare, e’ esteso anche al mondo scolastico, che dopo le numerose e pressanti iniziative del governo avrebbe dovuto mostrare segni di evoluzione tecnologica, e invece

solo il 18% degli studenti italiani infatti usa la rete a scuola e il 39% non usa nemmeno il PC, né a casa né a scuola. Il 70% poi non accede ad internet

Che dire? Colpa della recessione? Dell’euro? Della corsa tecnologica? Oppure della scarsa conoscenza dell’inglese in Italia? O si tratta semplicemente di una scarsa sensibilizzazione? Mi viene quasi il dubbio che, in fondo, il computer e Internet non siano poi cosi’ importanti… ma nemmeno la televisione, se e’ per questo: allora perche’ ci sono da due a tre TV in ogni famiglia? In effetti, pare che le statistiche positive riguardino solo la TV, chissa’ perche’… meditate, gente, meditate…

P.S.
Se volete consultare la tabella completa e leggere qualche cosa di piu’, trovate un paio di articoli sul sito Il Pesa-nervi.