L'edicola digitale

La copertina del numero 19 di Computer BildNon sto parlando di notizie e articoli che si possono leggere sul Web, ma di riviste vere e proprie: ho appena acquistato il numero 19 di Computer Bild, una delle riviste delle Edizioni Master. Qualcuno chiedera’: che c’e’ di strano? Di strano c’e’ che l’ho acquistato senza neanche alzarmi dalla sedia, pagandolo solo 70 centesimi (contro 1,80 euro del costo in edicola) e con la possibilita’ di leggerlo, oltre che sullo schermo del computer, anche sul mio PDA-phone, e di cercare velocemente informazioni al suo interno.
Spendendo qualche decina di centesimi in piu’ avrei potuto riservarmi anche i prossimi due numeri, il tutto grazie al nuovo servizio di vendita on-line che questo editore ha lanciato e che permette di acquistare alcune delle riviste utilizzando un numero 899 a tariffazione fissa (quindi con un pagamento di una cifra una tantum e non a tempo). Chiamando il numero visualizzato sul sito dell’editore si ottiene un PIN che potra’ essere utilizzato per scaricare il PDF della rivista desiderata, nel mio caso un file di una ventina di megabyte.
Sicuramente i fedelissimi della carta stampata arricceranno il naso sentendo parlare di PDF e di copie digitali, e conti alla mano dimostreranno che, volendo stampare la copia acquistata via Internet, si spende piu’ di quello che puo’ costare una copia in edicola. Certo, infatti nessuno vieta, a chi lo preferisce, di acquistare le sue riviste in edicola o farsele inviare in abbonamento. Semplicemente, oggi c’e’ un’alternativa, ed e’ anche patica e facile da utilizzare oltre che economica.
Mi sentirei solo di suggerire, agli editori che adottano questa politica, di premiare eventualmente i lettori ‘digitali’ con la possibilita’ di usare, magari, i PIN come ‘bollini’ per ottenere un abbonamento alla versione cartacea con uno sconto particolare. Non sarebbe una cattiva idea, no? 🙂