Finalmente le immagini!

Avrete notato che ho inserito il primo post corredato da immagine, ma sappiate che non e’ stato grazie alla gestione “di serie” delle immagini su WordPress, che personalmente ho imparato a odiare dopo alcuni tentativi di utilizzo (forse sbaglio io, ma… continuate a leggere).
Se qualcuno ha provveduto a creare (che Dio lo benedica!) dei plug-in che permettono di gestire le immagini in maniera alternativa, un motivo ci sara’.. infatti devo ringraziare malyfred, un programmatore della Repubblica Ceca, e il suo plug-in iimage browser (da non confondere con Image Browser) se ora ho una possibilita’ concreta di inserire immagini nei post senza dare di matto (a parte la lentezza nella creazione delle miniature e delle anteprime, ma forse e’ perche’ uso una “misera” ISDN 64k). Se vi state cimentando con WordPress, e volete inserire delle immagini, quindi, ve lo consiglio caldamente!

Blog, WordPress e… suicidi

Avevo letto ieri, su ANSA.it, un breve articolo su un ragazzo (un informatico lombardo di 26 anni) che si e’ tolto la vita dopo aver dedicato a questa sua decisione un blog (realizzato con WordPress), dal titolo ‘primadipartire’. Dopo un po’ di ricerche, ho visto che al momento l’articolo piu’ completo e serio sulla vicenda e’ stato pubblicato sul Corriere della Sera on-line. Intanto, sul blog di Ciro Eugenio Milani (questo il nome del giovane) continuano i commenti dei visitatori e ci sono anche dei ‘post’ automatici che Ciro aveva programmato (WordPress, come altri sistemi di blog, consente anche questo). Anche se puo’ sembrare strano che si parli di questi argomenti in un blog, non dobbiamo dimenticare che anche Cesare Pavese, a suo tempo, dedico’ il suo libro ‘Il mestiere di vivere’ alle riflessioni che precedettero il suo suicidio. Del resto, i blog sono un mezzo per pubblicare (rendere pubblici) i propri pensieri, idee e opinioni. Da parte mia, nessun giudizio, nessun commento, solo tanto rammarico per una giovane vita che si spegne, per una persona che non c’e’ piu’ e che forse avrebbe potuto significare qualcosa per qualcuno, un giorno. Certo e’ che dalla vicenda si possono trarre molti spunti di riflessione e discussione, per chi vorra’ farlo, e probabilmente lo spazio dei commenti di ‘primadipartire’ sara’ uno degli spazi più affollati in questo senso. In ogni caso, un primo articolo di seria riflessione e’ stato pubblicato proprio oggi da Punto Informatico.

Vicini di… blog

I miei vicini di blog di 2000 blogger italianiCome sapete (se avete letto gli ultimi post) ho partecipato alla simpatica iniziativa dei 2000 blogger italiani, anche se abitualmente non partecipo a questo genere di iniziative. Sarà stato il piacere di sentirmi parte di una comunità virtuale tanto vivace e arguta, saranno state le facce simpatiche dei miei colleghi della blogosfera, ma alla fine ho ceduto anche a un secondo ‘invito’: l’iniziativa ‘conosci il tuo vicino’. Leggi tutto “Vicini di… blog”

Beppe Grillo, eroe del Nuovo Millennio

Il grande Beppe Grillo, eroe italiano del Nuovo MillennioPer me che, come tanti altri della mia età, sono cresciuto guardandolo e ascoltandolo nei suoi spettacoli cabarettistici di molti anni fa, leggere il suo blog e lasciarsi coinvolgere nella foga delle sue battaglie contro ingiustizie, soprusi e lobotomizzazione popolare nel nostro martoriato Paese è qualcosa di nuovo e sconvolgente. Beppe Grillo, il piccolo ma esplosivo (ex)comico genovese conduce, sul Web (e, quando occorre, sul campo) le sue/nostre battaglie per fare luce su tutto ciò che non va in Italia, e i numerosi commenti ai suoi post sono un chiaro segno di coinvolgimento da parte dei connazionali. Ma noi italiani siamo un popolo strano, scendiamo in strada a fare danni (e vittime innocenti) per una partita di calcio mentre ci lasciamo abbindolare nei centri commerciali (guardate il video, c’è cascato anche un mio amico in questa trappola!) o paghiamo una tassa come quella del canone televisivo. Su quest’ultima, poi, ci sarebbe da dire tanto. Per esempio, se non è più un abbonamento alla RAI perché non ne riscuote una parte anche tutta l’altra emittenza nazionale? Oppure, se doveva servire a coprire gli investimenti di una televisione senza pubblicità, perché esiste ancora oggi che i canali RAI sono infestati quanto e come gli altri di spot e sponsorizzazioni di ogni genere? E ancora, perché non posso escludere la visione dei canali nazionali in quanto abbonato SKY, con un’oscuramento totale degli stessi sulla mia card satellitare? O, in caso contrario, perché non dare a Murdoch una parte del canone/tassa e offrire il relativo sconto agli abbonati SKY? Perché? Perché?!?! Beppe, non mollare, può darsi che noi Pinocchi del Bel Paese riusciremo a sentire sempre più forte il canto del Grillo, la nostra Coscienza Nazionale, e ci decideremo finalmente a reagire sul serio con un bel RESET!!!

2000 bloggers (facce da blog)

Una porzione del mosaico fatto di bloggerSe vi capita di vedere la mia faccia fra le centinaia (si spera) esposte nella vetrina di 2000 Blogger italiani, non meravigliatevi. Dopo che il mio amico FlashBlack mi ha segnalato il progetto di SID05, cui è abbinata anche una mappa, sono andato subito a curiosare e mi è piaciuta così tanto l’iniziativa da volerla segnalare anche con un post. Sapete, è una grande gioia vedere raccolti insieme, come in una grande folla festosa, i volti dei miei colleghi (e colleghe) della blogosfera nazionale, compresa quella gran faccia di tolla del mio amico Diego, poter collegare un blog a un volto è ben diverso dal fermarsi al semplice testo (anche se molti autori inseriscono magari già la propria foto nel profilo del blog). Ed è anche interessante scoprire quali piattaforme vengono utilizzate per i vari blog, o dove sono localizzati geograficamente gli autori e le autrici. Peccato per chi ha inserito, al posto del proprio volto, il solito disegno o qualche altro elemento grafico. Non c’è mica da aver paura a mostrarsi, se l’ho fatto io con il mio brutto muso…
In ogni caso, se siete anche voi dei blogger provate a partecipare, altrimenti andate semplicemente a dargli un’occhiata, ne vale la pena!

La parola al Web

Il logo di ClickCasterCome sapete sono sempre a caccia di novita’ nel settore dei podcast, anche perche’ mi sto preparando al momento in cui questo blog (e gli altri di cui mi occupo) avra’ la sua versione audio. Come avrete notato, anche in Italia i podcast cominciano a farsi strada, e l’elenco pubblicato su AudioCast ne e’ una prova tangibile.
Per il momento vi segnalo due interessanti servizi che sicuramente avranno un notevole successo, e riguardano entrambe la possibilita’ di pubblicare audio sul Web, sebbene con tecniche completamente diverse.
Leggi tutto “La parola al Web”