Il computer da 99$?

I quattro impavidi geek di 'Soldi Facili.Com'L’altro ieri sera hanno trasmesso, su Sky Cinema 1 e 2, un filmetto del 2002 intitolato, in italiano ‘Soldi facili.com’, e il cui titolo originale (come sempre piu’ intelligente e azzeccato) e’ ‘The First $20 Million Is Always the Hardest‘, che tradotto sarebbe, in effetti, ‘I primi 20 milioni di dollari sono sempre i piu’ difficili (da quadagnare)’.
Leggi tutto “Il computer da 99$?”

Vendere contenuti con Lulu

Il logo di LuluInauguriamo questa nuova serie di post dedicati al business via Internet con la presentazione di un sito tutto particolare: Lulu.com.
L’obiettivo di Lulu.com e’ il self publishing, ovvero la possibilita’ di pubblicare contenuti auto-prodotti (eBook, foto, audio, ecc.) e di commercializzarli sul Web. Il sito, quindi, si presenta con una doppia versione, rispettivamente per chi vuole vendere i contenuti digitali che ha prodotto e chi, invece, vuole acquistare quelli prodotti da altri.
I primi dovranno, ovviamente, creare un account gratuito e pubblicare cosi’ i propri contenuti, per i quali sceglieranno un prezzo di vendita al quale Lulu aggiungera’ una commissione del 25%.
I secondi, invece, possono esplorare le varie sezioni del sito e acquistare i contenuti desiderati, come farebbero su qualunque sito di e-commerce.
Alcuni dei contenuti possono essere richiesti anche in forma stampata (per esempio i libri, i calendari e le foto), e in molti casi e’ possibile scaricare un’anteprima dei contenuti stessi.
In sostanza, un servizio interessante nel panorama del Web-business.

Testo INTORNO alle immagini

giusto per mettere qualcosaAlla fine le soluzioni migliori sono le piu’ semplici. Ho appena finito di ‘scontornare’ le immagini piccole dei post precedenti, come auspicavo ieri nel post dedicato al formato data del blog, proprio come quella che vedete in questo post.
Dopo che Fender mi aveva segnalato un esempio su Web dove il risultato era stato ottenuto, ho scoperto che (come intuivo) si trattava di un comando ‘class’ inserito nel tag ‘img’.
Ho fatto, quindi, un po’ di ricerche (santo Google!) e ho trovato un thread sul sito di WordPress con il link a un sito esterno dove ci sono diversi esempi di cosa si puo’ ottenere con un uso sapiente degli stili riguardo al testo e alle immagini.
Per ora mi accontento di poter scontornare le immagini, poi vedremo se e’ il caso di usare qualche altro trucchetto e ottenere una simil-impaginazione. Se, intanto, volete cimentarvi nell’operazione, vi consiglio come al solito di leggere tutto e per bene, nelle due pagine di cui vi ho segnalato il link.